Marcia  per la cultura

Le Organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil della provincia di Matera e le associazioni datoriali, degli studenti, culturali, ambientaliste e del volontariato, sportive e di quartiere, lo scorso 19 marzo, si sono riunite per effettuare l’analisi e la valutazione della manifestazione “La Marcia per la cultura e il lavoro” e ricercare strategie comuni utili a proseguire nella individuazione di azioni relative ai contenuti legati al futuro della Capitale europea della cultura 2019.

L’Associazione Amici della Biblioteca T.Stigliani fa parte del costituendo coordinamento della Marcia per la cultura.


Segue il Comunicato Stampa Ufficiale:

 

Comunicato stampa

 

Le OO. SS. Cgil – Cisl e Uil della provincia di Matera e le Associazioni datoriali, degli studenti, culturali, ambientaliste e del volontariato, sportive e di quartiere, in data 19 marzo u.s., si sono riunite per:

  • Effettuare l’analisi e la valutazione della manifestazione “La Marcia per la cultura e il lavoro”;
  • Ricercare strategie comuni utili a proseguire nella individuazione di azioni relative ai contenuti legati al FUTURO della Capitale europea della cultura 2019.

 

Tutti i rappresentanti degli “organismi intermedi” che hanno promosso la Manifestazione del 10 marzo u.s. hanno confermato e ribadito l’importanza e la necessità dell’iniziativa atteso che la condizione complessiva in cui la Città di Matera e tutta la Basilicata, alla vigilia all’importante e prestigioso appuntamento di Matera Capitale europea della cultura 2019,  continuano ad evidenziare una progressiva ed inesorabile agonia.

 

La Marcia per la cultura e il lavoro, a cui hanno aderito 31 Associazioni, è stata caratterizzata dalla partecipazione di rappresentanze appartenenti a numerosi settori sociali e del mondo del lavoro. Importante è stata la presenza di numerosi studenti che hanno contribuito a significare e denunciare la compromissione del loro futuro determinato dalla specifica e paradossale incapacità di sfruttare la Cultura come motore per lo sviluppo socio – economico del territorio lucano.

 

I rappresentanti delle associazioni hanno manifestato unanimemente la necessità e la volontà di dare seguito alla iniziativa di piazza che ha permesso di  denunciare il fallimento delle Amministrazioni comunale, provinciale e regionale che  hanno eluso le aspettative e le potenzialità che offriva la designazione a capitale europea della cultura 2019 avvenuta il 17 ottobre 2014 per un territorio che presentava allora   e presenta oggi percentuali negative strutturali e rilevanti di reddito medio, disoccupazione, povertà, spopolamento ed emigrazione intellettuale.

 

E’ necessario che l’azione comune e condivisa continui per incalzare le istituzioni sulla TRASPARENZA dei processi relativi all’appuntamento del 2019, ma soprattutto per quelli di rigenerazione, di riconversione produttiva, di miglioramento dell’immagine turistica, di sviluppo urbano attraverso oltre che di corretta manutenzione e tutela del territorio.

 

Determinante risulta pertanto mettere in campo iniziative che costringano le istituzioni tutte ad aprire un CONFRONTO reale, costante e costruttivo con la città   e i cittadini sulla programmazione strategica e sulla pianificazione degli interventi per  contribuire a definire un “disegno” di futuro ed un processo di sviluppo di lungo periodo.

 

Pertanto le OO.SS. e le associazioni hanno deciso:

 

  • di costituire il COORDINAMENTO “Cultura per il lavoro” che operativamente elaborerà e organizzerà iniziative finalizzate al conseguimento della TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE ed ELABORAZIONE di PROPOSTE;
  • di richiedere un incontro al Sindaco e al Prefetto per portarli a conoscenza del mandato che la Manifestazione ha  consegnato agli organizzatori ed al Coordinamento;
  • di organizzare una CONFRONTO PUBBLICO sull’importanza della CULTURA come fattore STRATEGICO per lo sviluppo socio – economico ed occupazionale di Matera, della provincia, della regione e del territorio murgiano  che sia utile ad illustrare lo stato dell’arte degli investimenti legati dell’organizzazione delle iniziative del 2019 e quello della realizzazione delle infrastrutture dei contenitori culturali, dei collegamenti stradali e ferroviari, della mobilità, della programmazione turistica.

 

 

Cgil – Eustachio Nicoletti Cisl – Giuseppe Amatulli Uil – Franco Coppola

 

Le Associazioni:

  1. Movimento studenti 21
  2. Centro Carlo Levi
  3. Consulta provinciale studenti
  4. Istituto Nazionale Urbanistica – INU
  5. Legambiente Matera
  6. Amici biblioteca T. Stigliani
  7. Collettivo donne
  8. Uisp Basilicata
  9. Uisp Matera
  10. Associazione sportiva ECOS
  11. Radio Reggio Altamura
  12. Sassi Kult
  13. Comitato ferrovia Matera – Ferrandina
  14. Comitato Acqua pubblica
  15. Associazione B&B
  16. Comitato impegno per il quartiere Piccianello
  17. Associazione Adriano Olivetti
  18. CONFAPI
  19. Legambiente Policoro
  20. Osteria Malatesta
  21. Altamura bene comune – lista civica o movimento
  22. Energheia
  23. Confederazione nazionale dell’artigianato – CNA Matera;
  24. Controinformazione liquida
  25. Virtus Basket Matera
  26. Group Matera 2016
  27. Atena Matera
  28. Associazione Virtus Matera
  29. Associazione Le Antiche vie del Commercio – via beccherie
  30. Officina del bene comune
  31. Teatro dei Sassi

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *