Chi siamo



I cittadini utenti della Biblioteca “T. Stigliani”, che spontaneamente si sono mobilitati in questi ultimi anni per scongiurarne la chiusura, l’inagibilità o la sua parziale disponibilità, si sono costituiti in un’Associazione  per offrire il proprio sostegno civico al rilancio del qualificato servizio da essa svolto quale presidio culturale pubblico irrinunciabile della comunità, non solo materana, mediante iniziative da programmare di volta in volta; per salvaguardare l’integrità del suo patrimonio materiale e immateriale, consapevoli dell’importante funzione che essa assume come luogo in cui esercitare il diritto allo studio e al libero confronto e dove poter praticare una politica della dialettica e della costruzione della cittadinanza; per promuovere il suo utilizzo come fattore di inclusione sociale, consentendone l’accesso al maggior numero di persone, e di riduzione delle disuguaglianze sociali mediante l’acquisizione di conoscenze e l’approfondimento del sapere.

I cittadini, inoltre, attraverso la costituzione l’Associazione “Amici della Biblioteca T. Stigliani”, intendono vigilare sulle condizioni dell’edificio per sollecitare eventuali interventi che si riterranno opportuni, per assicurarne la stabilità e l’efficienza; promuovere azioni concrete per garantire e ottimizzare la funzionalità dei servizi essenziali, per tutelare e implementare il patrimonio bibliografico e per poter proporre al pubblico un’adeguata e costante offerta di quotidiani, periodici e riviste di informazione specialistica.

Membri del coordinamento:

  • Matteo Camerini                    
  • Tiziana D’Oppido                 
  • Domenico Bennardi        
  • Angelo Bianchi                       
  • Francesco Mongiello            
  • Maddalena Colangelo     
  • Giorgia De Giorgi

Portavoce coordinatrice:

Mariacristina Pizzolla